Archive for the ‘me stesso’ Category

h1

Any news?

17 luglio 2009

Fino ad un mese e mezzo fa non sapevo nemmeno cosa fosse un ERP e nemmeno immaginavo che i processi produttivi di un’azienda di medie dimensioni potessero richiedere una tale mole di persone al lavoro contemporaneamente.

Ora queste cose sono un pelino più chiare, ho iniziato a fare lo sviluppatore in ambiente BaaN e presto inizierò anche a lavorare presso i clienti. Non solo, ma faccio un lavoro che fino a 15 anni fa sarebbe stato inimmaginabile: sviluppo software direttamente sulle macchine dei clienti stando seduto in ufficio, ne discuto con più colleghi contemporaneamente via Skype ed ho il caffè gratis (beh, per me almeno era una cosa inimmaginabile). Non ci saranno le salette ricreative con i calciobalilla aziendali come nella Silcon Valley, e nemmeno i distributori di Corn Flakes con il brand come nella Google Factory, ma direi che è un buon inizio 🙂

Annunci
h1

Radio Waves

3 maggio 2009

Questo è il mio primo post dalla rete wireless di casa mia. Comoda, certo. Mi posso spostare col portatile come mi pare e postare dal water, piuttosto che dal tavolo della cucina.
Non riesco però a nascondere una certa inquietudine nel pensare che, in questo momento, ogni singolo byte trasmesso in entrata e in uscita dal router viene lanciato via radio in ogni direzione. Prima di arrivare a destinazione, se ci arriva, attraversa il mio corpo e quello di tutti gli altri componenti della casa. Se essi sanno interpretarlo, come il PC, allora il dato che viene trasferito diventa un’immagine, un brandello di testo, un suono. Altrimenti attraversa semplicemente tutto ciò che incontra, come un grido inascoltato. Inquietante, estremamente inquietante…

h1

Novità sedimentarie

23 ottobre 2008

Un paio di mesi fa ero a due esami dalla laurea, tutto preso ad immaginare che linguaggio di programmazione imparare per passare il tempo.

Il mese scorso ero ad un esame dalla fine

Due settimane fa ero ancora ad un esame dalla fine, ma anche quasi in tesi.

Domani sarà ancora ad un esame dalla fine, ancora quasi in tesi, e ad un colloquio di lavoro.

…le cose si stratificano, a quanto pare…

h1

Winning time

30 aprile 2008

Ho pranzato alle 11.30. Perché avevo fame, fondamentalmente.

Poi ho preso la macchina e sono venuto qui all’università, dove tra un’e-mail al vetriolo e l’altra ho perso totalmente il senso del tempo…

Ad un certo punto, alzo lo sguardo verso la traybar (in GNOME è in alto) e guardo l’ora: 17:45!!!! Azz!!!! In pochi minuti chiudo tutto, prendo le mie cose, mi alzo ed esco, già pensando a cosa fare per cena…

Una volta fuori dall’aula estraggo il cellulare, guardo l’ora e… 15.48.

L'ombra del tempo

Che sensazione strana. Ho vinto due ore… come le spenderò?

h1

Don’t face such a dangerous snake without having your boots on!

16 aprile 2008

Programmo da qualcosa come 15 anni, ma non mi sono ancora messo giù davvero seriamente, benché sia un informatico.

Sento che è arrivato il momento, (anzi, sono un bel po’ in ritardo!) anche perché è probabile che sarà questo che andrò a fare, una volta laureato.

Ecco spiegato il motivo per cui ho deciso di creare questo diario on-line, parallelo a SoleLuna ma, a differenza di questo, dedicato solo ed esclusivamente all’IT.

Ed ecco spiegato anche il motivo per cui non potevo certo cancellare il primo post di WordPress, con il classico “Hello, World!” 😉